CANTIERE > ATTREZZATURE VARIE

PLE – la documentazione necessaria per la verifica periodica.

04 January 17

La verifica periodica delle attrezzature di lavoro riguarda anche le Piattaforme di Lavoro Elevabili, che andiamo a suddividere sotto in due gruppi principali in base al possesso o meno della marcatura CE.

PLE PROVVISTA DI MARCATURA CE

Documentazione necessaria:

*comunicazione, al Dipartimento ISPESL/INAIL competente per territorio, ai sensi dell'art.11 comma 3 del D.P.R. 24 luglio 1996 n°. 459, da parte dell'utente, dell’installazione dell'apparecchio di sollevamento persone (rif. Art. 18 D. Lgs. 17/10).

*libretto delle verifiche secondo le procedure stabilite dalla Circolare M.I.C.A. n. 162054 del 25.06.1997 o verbali di verifiche periodiche antecedenti l’entrata in vigore del DM 11 aprile 20112 o verbale di prima verifica periodica eseguito, dall’INAIL o Soggetto Abilitato, dopo l’entrata in vigore del DM 11 aprile 20113;

*dichiarazione di conformità CE;

*registro di controllo debitamente compilato secondo le indicazioni fornite dal costruttore;

*manuale istruzioni;

*specifica abilitazione all’uso della PLE (art. 73, comma 5, D.lgs. n. 81/2008) e addestramento DPI III categoria (cinture di sicurezza).

Documentazione accessoria:

-verbali di verifica periodica successiva alla prima;

-tabelle/diagrammi di portata (ove previsti);

-diagramma delle aree di lavoro (ove previsto);

-Attestazione, ai sensi dell’art. 72, comma 1, D.lgs. n. 81/2008, da parte del noleggiatore o concedente in uso, del buono stato di conservazione, manutenzione ed efficienza a fini di sicurezza (in caso di noleggio o concessione in uso senza operatore);

-Attestazione, da parte del venditore, del noleggiatore o concedente in uso, che la PLE è conforme, al momento della consegna a chi acquisti, riceva in uso, noleggio o locazione finanziaria, ai requisiti di sicurezza di cui all’allegato V;

-Risultanze indagine supplementare se la PLE è stata messa in servizio da oltre 20 anni.

    

PLE NON PROVVISTA DI MARCATURA CE:

Documentazione necessaria:

*Libretto di collaudo ENPI/ISPESL (art. 25 DPR 547/55);

*registro di controllo debitamente compilato secondo le indicazioni fornite dal costruttore;

*manuale istruzioni;

*specifica abilitazione all’uso della PLE (art. 73, comma 5, D.lgs. n. 81/2008) e addestramento DPI III categoria (cinture di sicurezza).

Documentazione accessoria:

-verbali di verifica periodica successiva alla prima;

-tabelle/diagrammi di portata (ove previsti);

-diagramma delle aree di lavoro (ove previsto);

-Attestazione, ai sensi dell’art. 72, comma 1, D.lgs. n. 81/2008, da parte del noleggiatore o concedente in uso, del buono stato di conservazione, manutenzione ed efficienza a fini di sicurezza (in caso di noleggio o concessione in uso senza operatore);

-Attestazione, da parte del venditore, del noleggiatore o concedente in uso, che la PLE è conforme, al momento della consegna a chi acquisti, riceva in uso, noleggio o locazione finanziaria, ai requisiti di sicurezza di cui all’allegato V;

-Risultanze indagine supplementare se la PLE è stata messa in servizio da oltre 20 anni.

 

F.to Redazione Tecnica

©RIPRODUZIONE VIETATA PREVIA AUTORIZZAZIONE DELLA REDAZIONE

>contatta la redazione<

 

Potrebbero interessarti anche:

LE NORME UNI PER LA GESTIONE DELLE FUNI D’ACCIAIO.


ELENCO DEI SOGGETTI ABILITATI PER L’EFFETTUAZIONE DELLE
VERIFICHE PERIODICHE - AGGIORNAMENTO MARZO 2016.


D.I. 11 APRILE 2011, CHIARIMENTI SULLE ESPERIENZE DEI VERIFICATORI.

 

La nostra Biblioteca Tecnica:

La sicurezza in cantiere: Il coordinatore e il lavoro nero (enewsPRO Vol. 1)

Ondate di calore e cantiere (enewsPRO Vol. 2)

Tieniti sempre aggiornato anche tramite:

NEWSLETTER SETTIMANALE

Fonte: ASL MONZA BRIANZA

STAMPA ARTICOLO

ARGOMENTI: PLE CE 81 DOCUMENTAZIONE VERIFICA PERIODICA ATTREZZATURE LAVORI IN QUOTA